Hybrid Town

Hybrid Town
a cura di Andrea Grosso Ciponte

Nasce da un’idea di Andrea Grosso Ciponte, in collaborazione con Simona Caramia, Francesco Cuteri, Francesca Giordano, Amelia Lasaponara, Veronica Montanino, Alex Pinna, Gianluca Riccio, Luca Sivelli.
Il progetto parte, nel periodo del lockdown, dalla voglia di riappropriarsi della strada, emblematico luogo in cui si incontra la vita e in cui la socialità si sviluppa, per dare forma a una città ibrida.
L’ibridazione è la sintesi di scorci difformi e differenti di strade, di vicoli di molteplici città, rappresentate e identificabili da luoghi iconici o “nascosti”. Ogni posto  racconta una storia, vicina o lontana.
Le strade di Hybrid Town sono arricchite da opere site specific virtuali realizzate da un gruppo di allievi dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, il cui lavoro è stato supervisione del team dei docenti.

Vedi Hybrid_Town